martedì 14 luglio 2015

Un primo completo. sano. Da sportivi come me e non solo. La salute siottiene anche a tavola, ricordatelo!

Fidelin del Moro con sgombro, datterini, gamberi e trito aromatico

Vi ho già parlato in un post precedente di quanto io abbia apprezzato i prodotti di questa realtà valtellinese che ho incontrato durante lo show cooking che ho fatto ad Expo2015. Una piccola azienda che sa ancora di artigianale e che trasmette a chi la incontra l'amore per il rispetto delle tradizioni e per il trattamento eccellente della materia prima. Quest'oggi ho cucinato la loro pasta di grano saraceno e voglio dire agli appassionati della pasta trafilata al bronzo che anche questa rimane rugosa se scolata per tempo e si imprime al meglio dei sapori del sugo in abbinamento. Ho scelto una base di pesce, sia perché io amo il pesce, sia perché comunica una sensazione di leggerezza e digeribilità che nel periodo afoso sono fondamentali. Qui abbiamo un piatto unico e completo dal punto di vista nutrizionale. Abbiamo vitamine, beta carotene e licopene dai pomodori, erbe aromatiche che ci permettono di limitare l'uso di sale, omega 3 e 6 e proteine dal pesce, sali minerali e fibre nel tipo di pasta scelto. Una pasta che assaggiata da sola ha un gusto intenso oltre che un effetto saziante notevole grazie all'utilizzo di grano saraceno e semola di grano duro, elementi ben poco raffinati e quindi con inferiori indici glicemici. La salute e la forma fisica si ottengono anche a tavola ricordatelo. A volte tanti integratori sono inutili se le stesse sostanze si trovano in natura nel cibo che ingeriamo. Ci si cura anche con gli alimenti. Anzi con una scelta mirata degli stessi...parlo di food o fitness?? Entrambi credetemi. 

INGREDIENTI

Fidelin del Moro di grano saraceno g320 - filetti di sgombro freschi g 200 se non li trovate usate quelli sott'olio-  aglio- pomodorini datterini g 200 - gamberi gr 160 - olio extravergine a piacere -  maggiorana - menta - timo - basilico - origano fresco a piacere. sale 

Preparazione
Mettete a bollire l’acqua per la pasta. Nel frattempo, tritate al coltello o con un mixer un po' di maggiorana, menta, basilico e timo (per un gusto delicato usate più basilico e maggiorana, più timo ed origano fresco invece per un sapore intenso, ma non più di 2-3 foglie di menta,per non coprire gli altri sapori) allungando con olio extravergine di oliva.


Tagliate in 4 i pomodori. In una padella antiaderente, scaldate 2 cucchiai d'olio con uno spicchio d'aglio, sbucciato e schiacciato. Saltatevi i pomodori per 3 minuti. Unite poi i filetti di sgombro spezzettati, fateli cuocere per qualche minuto aggiungendo un cucchiaio di acqua di cottura se il sugo risultasse troppo asciutto e comunque fate attenzione siano ben cotti. Se usate quelli sott'olio aggiungeteli ben sgocciolati dall'olio e spezzettati, e fateli insaporire solo per un paio di minuti. Ora aggiungete i gamberi che cuoceranno in un paio di minuti. Intanto, salate l'acqua e cuocete la pasta ben al dente. Allungate il sugo con un cucchiaio di cottura della pasta e fatevi saltare la pasta per amalgamarla bene anche con il trito di erbe aromatiche che aggiungerete solo all'ultimo così da non farle cuocere. Un filo di olio a piacere. Sono ottimi! 



Nessun commento:

Posta un commento